Jerszy Seymour

Jerszy Seymour è un designer che svolge la propria attività nel senso più ampio del termine. Seymour concepisce il design come la creazione di situazioni, come il rapporto generale che abbiamo con il mondo costruito, con il mondo naturale, con le altre persone e con noi stessi, ma anche come il popolamento del pianeta e il popolamento della mente. L’obiettivo è la trasformazione della realtà, diretta da uno humor costante, da un senso poetico contaminato e dall’idea della NON-GESAMT GESAMTKUNSTWERK (opera d’arte totale non totale). La sua opera spazia dal gioco con oggetti di produzione industriale e post-industriale, a azioni, interventi e installazioni che coprono un’intera gamma di mezzi e materiali, oggetti, film, performance, musica e scrittura.
Seymour è nato a Berlino nel 1968 e cresciuto a Londra dove ha frequentato il South Bank Polytechnic (1987 – 1990) e studiato design industriale presso il Royal College of Art (1991 – 1993). Subito dopo si è trasferito a Milano e ha iniziato i suoi progetti indipendenti. Nel 2004 si è trasferito a Berlino dove ha fondato il Jerszy Seymour Design Workshop, dando vita a una serie di progetti concettuali volti a dare nuovo lustro al design all’interno della società. Questi e altri progetti sperimentali e concettuali in corso formano il fulcro del suo lavoro.

In parallelo ha anche realizzato prodotti e strategie per società quali Magis, Vitra, Alessi. L’opera di Seymour è stata esposta in molti musei di tutto il mondo, compreso il Design Museum di Londra, il Vitra Design Museum di Basilea e Berlino e presso il Palais de Tokyo. La sua opera rientra nelle collezioni permanenti del Museum of Modern Art (New York), del Fonds National d’Art Contemporain (Francia), del Centre Pompidou (Parigi), del MAK (Vienna) e del Musée d´Art Grand-Duc Jean (Lussemburgo). Fautore della filosofia del workshop, insegna e tiene workshop presso il Royal College of Art di Londra, presso la Domus Academy di Milano, presso l’ECAL di Losanna, ecc.

prodotti realizzati per Magis